Misuratore pH

Misuratore pH Foxboro semplifica la calibrazione riduci i costi di manutenzione

Misuratore ph
Descrizione

Trasmettitore 876pH (2 Fili)

Analizzatore 875pH (4 Fili)


Misuratore pH

876PH – Trasmettitore (2 Fili)

     

Il Misuratore pH Foxboro®, Serie 876PH, è un trasmettitore intelligente a 2 fili, che, se utilizzato con sensori elettrochimici appropriati, fornisce Misure, Visualizzazione, Trasmissione di pH, ORP (Potenziale di Ossidoriduzione), ISE (Ioni selettivi) e Concentrazione. Il trasmettitore è dotato di protocollo HART e un’uscita analogica 4-20 mA. Sono disponibili versioni per sensori analogici e Smart (digitali).

Protezione

Il Misuratore pH, 876PH è conforme agli standard ATEX, IECEx, FM, CSA e NEPSI per dispositivi intrinsecamente sicuri in ambienti pericolosi. Fare riferimento a “Specifiche di sicurezza elettrica”

Integrazione della Misura

Questo trasmettitore fornisce un’efficace integrazione delle misure nei sistemi di controllo dei processi. La comunicazione remota dei valori digitali, più le informazioni di stato e di configurazione, è resa disponibile tramite il protocollo di comunicazione HART.

I dispositivi utilizzabili sono:

  • Il comunicatore HART (gli utenti dotati di un HART Communicator per altri dispositivi possono aggiornare il dispositivo con DDS file Foxboro, di questo trasmettitore
  • Interfaccia  locale
  • Un configuratore basato su PC
  • Un sistema di controllo distribuito (DCS)

Diagnostica Sensore e Trasmettitore

Il Misuratore pH, 876pH, include funzioni di Visualizzazione Guasti, Controllo Sensore, Ripristino Guasti, Cronologia Eventi, che comprendono:

  • Misura, Compensazione e Over-range dell’ uscita analogica
  • Elettrodo di riferimento
  • Invecchiamento o rottura e elettrodo in vetro
  • Richiesta di calibrazione
  • Perdita di liquidi nel corpo del sensore
  • Preamplificatore guasto
  • Compensazione automatica della temperatura
  • Tempo di risposta del sensore (solo 876PH-S)

È possibile abilitare o disattivare ognuno dei guasti elencati. Lo stato di errore viene visualizzato nel menu principale di diagnostica. Se non ci sono errori, verrà visualizzato “No Faults Active”.

L’utente può sospendere gli errori dallo stato di misura per un’ora e può ripristinare i guasti in qualsiasi momento.

Salva e Riprendi Configurazioni

La configurazione di un trasmettitore elettrochimico comporta l’impostazione di molti parametri specifici per l’applicazione. Ad esempio, misura, elettrodo, compensazione di temperatura, uscita, risoluzione e smorzamento sono solo alcuni dei parametri che possono essere configurati. In alcuni casi, l’utente potrebbe desiderare di utilizzare il trasmettitore per più applicazioni (in tempi diversi).
Invece di dover cambiare i parametri, l’876PH consente di salvare fino a due profili di configurazione unici e completi, inclusi, nel caso dell’ 876PH-T, le calibrazioni associate a tali profili.
Ognuno di questi due profili può essere ripristinato in qualsiasi momento per facilitare un cambiamento rapido e facile del trasmettitore ad una configurazione salvata.
Il Misuratore PH, 876PH-S, non include le calibrazioni perché il sensore Smart memorizza la calibrazione più recente nell’elettronica del sensore. Oltre ai due profili utente, il trasmettitore prevede anche una configurazione “predefinita di fabbrica” ​​che consente all’utente di riportare il trasmettitore alla sua configurazione originale in qualsiasi momento.

Custodia da Campo

Il misuratore PH, 876PH, è alloggiato in una custodia in lega di alluminio resistente, e progettata per resistere a severe condizioni in campo.
La custodia ha una tenuta stagna e resistente alla polvere con grado di protezione IP66 (IEC 60529)  NEMA 4X. Il suo design efficiente è ideale anche per montaggio a pannello, su superficie o su palina da 2”. Il  frontale consente di accedere facilmente ai collegamenti in campo. L’ampia morsettiera facilita il collegamento dei sensori analogici e le procedure di manutenzione e calibrazione. La tastiera è costruito in materiale policarbonato. Il trasmettitore può opzionalmente prevedere una protezione trasparente per impedire l’attivazione accidentale dei comandi del pannello anteriore.

Flessibilità Applicativa

La tecnologia a microprocessore, abbinata ad una semplice interfaccia utente, consente una rapida personalizzazione del trasmettitore a specifici requisiti di applicazione. Nel caso delle applicazioni 876PH-T, ORP o ISE possono essere gestite semplicemente riconfigurando il trasmettitore di base pH alla misura desiderata. La compensazione della temperatura è altrettanto flessibile, poiché il trasmettitore offre la compensazione standard di Nernst per gli elettrodi di pH di vetro, nonché la compensazione della soluzione opzionale per l’ammoniaca e le trasformazioni definite dall’utente.

Sicurezza Dati e Calibrazioni

Due livelli di sicurezza (configurabili) proteggono da modifiche di Configurazione / Calibrazione non autorizzate. Il primo livello consente in genere di accedere a funzioni di manutenzione ordinarie, inclusa la calibrazione e l’uscita.
Il secondo livello consente di modificare i parametri di configurazione da parte del personale autorizzato.
La sicurezza del ciclo di misura viene incrementata da un parametro programmabile “segnale di guasto” attivato da qualsiasi anomalia del trasmettitore e da alcuni errori importanti del sensore. Questo parametro “fail signal” impone l’uscita del trasmettitore a Fail High o Fail Low secondo NAMUR Standard NE 43.

Calibrazioni Intelligenti

Nel misuratore pH 876 le routine di calibrazione sono progettate per semplicità ed eliminazione degli errori.
Sono disponibili due routine di calibrazione. Una calibrazione “manuale” per gli utenti che preferiscono modificare ed inserire i valori di pH delle loro soluzioni tampone e una calibrazione “automatica” che fornisce un meccanismo di riconoscimento di buffer che si blocca sul valore di buffer più strettamente rappresentante la combinazione di millivolt e valori di temperatura riportati dal sensore. I parametri di stabilità programmabili dall’utente impediscono al trasmettitore di accettare i dati di calibrazione fino a quando si stabilizzano entrambi i valori di pH e di temperatura dal sensore.
Le tabelle dei valori standard sono pre-programmati nel trasmettitore.
Per maggiore flessibilità, una tabella di buffer personalizzata può essere programmata per i requisiti di applicazione inusuali.

Compatibile con la Gamma di Sensori

Il misuratore PH della serie 876 è compatibili con un’ampia gamma di sensori di pH e ORP.

Sensori Analogici Senza Preamplificatori

Il trasmettitore 876PH-T contiene un preamplificatore ad alta impedenza che  permette di  essere utilizzato con praticamente qualsiasi sensore di pH in vetro, ISE o sensore ORP.
I sensori analogici Foxboro della serie PH10, 871A, 871PH ed EP460, sono disponibili opzionalmente anche nella versione senza preamplificatore, mentre PH12 e EP462, sono disponibili solo come sensori analogici senza preamplificatori.
Quando viene utilizzato un sensore analogico senza preamplificatore, la lunghezza del cavo del sensore Foxboro è limitata a 15,2 m (50 ft).
La linea di prodotti Foxboro comprende anche un preamplificatore a distanza in una scatola di giunzione montata sul campo. Questo preamplificatore a distanza viene utilizzato quando la distanza tra un sensore analogico senza preamplificatore e il trasmettitore è superiore a 15,2 m (50 ft). Il trasmettitore può essere programmato per accettare uno qualsiasi dei tre ingressi comuni di compensazione di temperatura – RTD 100 Ohm Platino, RTD 1000 Ohm Platino e Balco 3000 Ohm RTD.
Ciò facilita l’utilizzo del 876PH-T con molti comuni sensori non Foxboro.

Sensori Analogici con Preamplificatori

Molti sensori Foxboro prevedono il preamplificatore integrale, in particolare le serie PH10, 871A, 871PH e EP460 e sono compatibili con il trasmettitore di versione 876PH-T.
L’utilizzo di un preamplificatore consente di estendere la distanza tra il sensore e il trasmettitore a 152 m (500 piedi).

Sensori Digitali Smart

Il sensore PH10 è disponibile in una versione Smart digitale. Con questo tipo di sensore, un modulo elettronico nel sensore consente al sensore di memorizzare i parametri di calibrazione, nonché altre informazioni specifiche del sensore. La versione 876PH che supporta questo sensore Smart, digitale è l’876PH-S. Vedere la Figura 1 per i sensori Foxboro compatibili con il trasmettitore intelligente 876PH.

Benefici Della Tecnologia Di Misura Smart

La maggior parte degli errori di misurazione deriva da un imperfetto sistema di calibratura in campo. Le tarature in campo possono essere compromesse per molte ragioni, tipo: mancata stabilizzazione delle letture; taratura a punto singolo quando è richiesta a due punti; taratura del sensore il cui slope indica l’approssimarsi della fine vita operatva; e/o soluzioni di taratura in cui le temperature subiscono modifiche

Molti di questi errori di taratura possono essere ridotti svolgendo una taratura in condizioni più controllate, tipo in uno strumento di misurazione o in laboratorio. Tuttavia, non è pratico spostare il trasmettitore da campo allo strumento di misurazione per eseguire la taratura.

E’ qui che i Sensori Intelligenti giocano un ruolo fondamentale. Un Sensore Intelligente può essere calibrato in qualsiasi momento rispetto a un sistema standard. Infatti il sensore Smart memorizza i propri parametri di taratura in un chip di memoria incorporato. Quando l’operatore deve effettuare una taratura in campo, usufruisce semplicemente del Sensore Smart pre-calibrato, lo collega al trasmettitore per caricare i parametri di taratura. Gestendo le tarature del sensore nello strumento di misurazione, l’operatore ha più possibilità di eseguire una valida taratura.

Questo metodo in campo è il più facile, il più veloce e il più affidabile.

Il sensore Smart memorizza quindi i suoi parametri di calibrazione in un chip di memoria integrato e li carica insieme all’identificazione del sensore e al registro delle registrazioni di tutti i trasmettitori collegati. Quando un sensore Smart in campo richiede la calibrazione, può essere semplicemente sostituito con un sensore calibrato di recente o portato nel laboratorio per la ricalibrazione. Gestendo le calibrazioni del sensore in laboratorio, l’operatore ha maggiori probabilità di eseguire una calibrazione valida. Questo processo consente di ottenere una calibrazione di campo più facile, veloce e affidabile. (Per gli utenti che preferiscono calibrare i loro sensori in campo, il sensore Smart può anche essere calibrato in modo convenzionale con il trasmettitore 876PH-S installato  in campo).

Analizzatore PH
875PH – Analizzatore (4 Fili)

Il misuratore di PH serie 875PH, è un analizzatore elettrochimico intelligente per PH, ORP o misura di Ioni selettivi (ISE). Abbinato ai sensori pH e ORP della serie DolpHin™ (PH10, ORP10, 871A, 871PH, EP460) forniscono misurazione precisione di pH, ORP o ISE. Le funzioni comprendono display di misura, doppie uscite analogiche, i contatti a doppio relè e una porta seriale RS-232 per la configurazione remota. Il display di interfaccia, guida l’utente attraverso configurazioni intuitive, calibrazione, e risoluzione dei problemi.

Semplicità di Utilizzo

L’analizzatore elettrochimico modello 875PH consente semplicità di installazione e configurazione. Tutte le connessioni di cablaggio sono facilmente accessibili;

Nella versione da campo, sono accessibili tramite un coperchio frontale, mentre nella versione a pannello, i terminali di cablaggio sono direttamente accessibili dalla parte posteriore dell’analizzatore senza rimuovere le coperture.
Un ampio display a cristalli liquidi retroilluminato (LCD) con navigazione intuitiva e guidata del menu, rende la configurazione più facile e meno soggetta ad errori.
L’utente può selezionare la configurazione base o avanzata, a seconda delle esigenze specifiche.

La configurazione di base consente di accedere solo ai parametri più comuni, semplificando notevolmente la procedura.
La configurazione avanzata, protetta da un codice di accesso diverso da quello base, consente una completa configurazione da parte del personale autorizzato.
Prima di accettare una nuova configurazione, l’analizzatore esegue un controllo completo della dipendenza dei parametri e informa l’utente di eventuali parametri contrastanti o non congrui. Le routine di calibrazione sono anche intuitive e guidate.
Per la massima semplicità di utilizzo, l’analizzatore è disponibile con un’utilità di configurazione PC basata su Windows che utilizza la porta seriale RS-232 incorporata.

Diagnostica Sensore e Analizzatore

Se utilizzato con sensori Foxboro DolpHin PH1, ORP10, 871PH, 871A ed EP460, l’analizzatore fornisce molte informazioni di diagnostica del sensore, che includono:

  • Elettrodo di vetro rotto
  • Elettrodo di vetro invecchiato
  • Perdita di liquido nel corpo del sensore
  • Guasto del preamplificatore nel sensore
  • Guasto dell’elemento di compensazione della temperatura
  • Sporcamento eccessivo dell’elettrodo di riferimento

Inoltre, l’analizzatore effettua controlli continui sui propri circuiti. La diagnostica del firmware include il checksum e la EEPROM all’accensione, il CRC all’accensione (e ogni cinque minuti successivamente) e il timer del watchdog.
Per ulteriori informazioni sui guasti specifici, è necessario accedere solo al menu “DIAG” e seguire le istruzioni. Questa procedura non solo individua errori specifici, ma guida anche l’utente all’azione correttiva senza fare riferimento a un libretto di istruzioni.

Calibrazioni Intelligente

Le routine di calibrazione sono progettate per essere semplici ed eliminare gli errori.
Sono disponibili due routine di calibrazione.
Una calibrazione “manuale” per gli utenti che preferiscono modificare e inserire i valori pH delle loro soluzioni tampone, e una calibrazione “automatica” che dispone di un riconoscimento del buffer, e si setta sul valore di buffer più strettamente rappresentativo della combinazione di millivolt e valori di temperatura riportati dal sensore.
I parametri di stabilità programmabili dall’utente impediscono all’analizzatore di accettare i dati di calibrazione fino a quando si stabilizzano sia i segnali di pH che la temperatura dalla sonda.
Sono presenti 3 tabelle di valori di buffer pre-programmate nell’analizzatore.
Per una maggiore flessibilità, una tabella di buffer è personalizzabile per soddisfare e requisiti di applicazione inusuali.

Comunicazioni Digitali

L’analizzatore 875PH offre la massima flessibilità di comunicazione digitale.
Lo strumento base, fornisce due uscite analogiche e una porta seriale RS-232.
Per gli utenti che richiedono la comunicazione digitale, è disponibile il protocollo di comunicazione HART che connette l’analizzatore con il sistema di controllo.
L’opzionale HART contiene una memoria non volatile, che consente al modulo di memorizzare i suoi parametri di configurazione e di comunicazione.
Le funzioni disponibili tramite l’opzione di comunicazione digitale includono:

  • Visualizzare i dati di misurazione
  • Visualizzare i dati di stato dell’analizzatore
  • Eseguire la configurazione dell’analizzatore
  • Carica e scarica i dati di configurazione
  • Eseguire la calibrazione del sistema
  • Visualizzare la diagnostica del sensore e dell’analizzatore
  • Posizionare l’analizzatore in attesa

RS-232 Utilità di Configurazione Windows Based

Ogni analizzatore 875PH è prodotto con una porta RS-232.
Questa porta non isolata può essere collegata a semplici stampanti e terminali per la visualizzazione on-line dei dati di misura.
Se utilizzato con l’utilità di configurazione opzionale basata su Windows, lo strumento può essere indirizzato da un PC standard, fornendo una facile implementazione delle seguenti funzioni:

  • Visualizzare i dati di misurazione
  • Visualizzare i dati di stato dell’analizzatore
  • Eseguire la configurazione dell’analizzatore
  • Carica dati di configurazione da Analizzatore
  • Scarica i dati di configurazione all’analizzatore
  • Eseguire la calibrazione del sistema
  • Visualizzare la diagnostica del sensore e dell’analizzatore
  • Posizionare l’analizzatore in attesa
  • Scarica firmware all’analizzatore

La porta RS-232 è configurabile dall’utente per velocità di trasmissione, tempo di aggiornamento, dati e parità e bit di arresto.

Sensori Compatibili

L’analizzatore prevede un preamplificatore ad alta impedenza, che permette l’ utilizzato con qualsiasi sensore di pH in vetro o sensore ORP.
Inoltre, l’analizzatore può essere programmato per accettare uno dei tre ingressi comuni di compensazione di temperatura – 100  platino RTD, 1000  platino RTD e Balco 3000  RTD. Questo consente l’utilizzo di 875PH, con molti comuni sensori di pH e ORP anche se non prodotti da Foxboro.
Utilizzato un sensore non preamplificato, la lunghezza del cavo sensore Foxboro è limitata a 15,2 m (50 ft).
Se la distanza tra il sensore e il trasmettitore è maggiore di 15,2 m (50 ft), i sensori Foxboro DolpHin PH10, ORP10, 871PH e 871A pH / ORP sono offerti con preamplificatori integrali, consentendo così la lunghezza del cavo fino a 152 m.

Dual Alarm e Doppia Uscita 4 – 20 mA

Il misuratore PH prevede standard 2 relè di allarme indipendenti e isolati.
L’allarme è configurabile per essere attivo, o non attivo.
Quando è attivo, l’allarme è configurabile per relè energizzante o inattivo (disinserimento relè), passando al di sopra o al di sotto di un setpoint di misura.
Ogni allarme può anche essere programmata per il controllo dell’isteresi, o il controllo in base al tempo di attivazione, acceso e spento.
Due LED del pannello anteriore indicano quando è in allarme.
Sono inoltre disponibili due uscite analogiche indipendenti, isolate da 4 a 20 mA, standard.
Per la versione HART, l’uscita standard # 2 diventa disabilitata e l’uscita HART diventa la seconda uscita analogica.
Gli allarmi e le uscite sono configurabili in uno dei seguenti parametri:

  • Misura primaria
  • Misura assoluta (millivolt)
  • Temperatura

Inoltre, gli allarmi possono essere configurati per:

  • Analizzatore in attesa
  • Errore dell’analizzatore, errore sensore, o di comunicazione
  • Ciclo di servizio automatico del sensore attivato

PER SAPERNE DI PIU’

Caratteristiche
Caratteristiche di base 876PH (2 Fili)
• Uscita da 4 a 20 mA con segnale digitale HART 5, 6 e 7
• Configurazione / calibrazione remota con comunicatore portatile HART o tramite PC
• Configurazione locale tramite tastiera interfaccia operatore
• L’indicatore LCD può visualizzare fino a 3 variabili di misura.
• E’ disponibili una versione per sensori analogici,  e una per sensori Smart (digitali) con  sensore PH10-*S
• Isolamento guasti a trasmettitore o sensore
• Uscite isolate galvanicamente.
• Ingressi ad alta impedenza per elettrodi di vetro e di riferimento
• Certificato a Sicurezza Intrinseca (Exia) per l’utilizzo in aree pericolose
• DTM (Device Type Manager) certificate FTD (Device Type Manager).
• Diagnostica continua di trasmettitore  e sensore
• Curve di compensazione / calibrazione della temperatura
• Due livelli di protezione dei codice di accesso alla configurazione
• La versione analogica è compatibile con tutti i sensori Foxboro pH, ORP e ISE e molti  sensori non Foxboro.
• Il trasmettitore intelligente è compatibile con il sensore PH10- * S.
• Conforme alle norme NAMUR e alla direttiva europea  EMC 2004/108 / EC
• Protezione IP66 e NEMA 4X
• Approvato ATEX, IECEx, FM, CSA, NEPSI. Zone 0 e Zone 2, Divisione 1 e 2
Caratteristiche di base 875PH (4 Fili)
• Facile da usare
• RS-232 per configurazione basata su Windows.
• Protocollo di comunicazione HART.
• Riconoscimento del buffer automatico per le calibrazioni pH perfette.
• Informazioni di stato
• Doppi allarmi e doppie uscite  4 a 20 mA.
• Protezione NEMA 4X e IP65 per l’analizzatore da campo e per la superficie anteriore dell’analizzatore a pannello
• Unità singola per pH, ORP o ISE.
• Compatibile con un’ampia gamma di sensori.
• Memorizzazione e cronologia eventi (max 100 eventi)
• Il sensore on-line e la diagnostica comunicano in real-time errori di misurala
• Proteggere i dati e le calibrazioni
• Conforme alla Direttiva EMC 89-336 EEC
• Conforme a tutte le direttive applicabili dell’Unione  Europea applicabili
Applicazioni
Download
Video
Contatti

Richiedi informazioni